^^Successione. Definizione per stati e per trasformazioni.

Esistono 2 modi per definire una successione

 

Def come una funzione f:N->R

an  = espressione(n)    ogni elemento e' il risultato di un'espressione basata sul suo indice

Es:  an=2n+1;  an=n2;  an=2n;  an=cos(n);  an=n2+2n+1

 

Def ricorsiva, "per induzione", "per trasformazione" >>>

  1. a0 assegnato
  2. an+1 = espres(an)
  • 1 elemento viene assegnato, e
  • i seguenti si calcolano dal precedente

 

Es

Progressione geometrica, es.

 

 

Talk

Esistono 2 modi per definire una successione

an  = espressione(n) forma per stati
an+1 = f(an)   dato a0      forma per trasformazioni. Def ricorsiva.

Esistono 2 modi per definire una successione

an  = espressione(n) come si definisce normalmente una funzione

 

an+1 = espres(an), 

dato a0     

  • l'elemento seguente si calcola in termini dell'elemento attuale,
  • a partire dal 1 elemento, che fa parte della def. 

Def ricorsiva.

 

Es

  1. a0 = 1
  2. an+1 = an +2
1  3  5  7  9  11  13  15  17 ...

e' la successione dei dispari

 

Visibilita' separando i membri

Es: an = 2n+1;  an = n2 ; an = 2n ; an = cos(n) ; an = n2+2n+1

 

Es: an= 2n+1;  an= n2;  an= 2n;  an= cos(n);  an= n2+2n+1

 

Es:  an=2n+1;  an=n2;  an=2n;  an=cos(n);  an=n2+2n+1

 

Lg Nomenclatura. Proposta da Roberto Occa

Mia   Standard Mia
forma per trasformazioni   forma ricorsiva  
forma per stati     forma intensiva

cmt: 21-2-2022  non sono piu' daccordo su "forma per stati = forma intensiva"