^^Calore; unita' di misura. Caloria.

1 caloria

1 caloria
1/100 quantita' di calore che si deve fornire a 1 g di acqua per innalzare la sua temperatura da 0 a 100 C
1 caloria
quantita' di calore che si deve fornire a 1 g di acqua per innalzare la sua temperatura di 1 C da 14,5 a 15,5 C

1 kilocaloria

quantita' di calore che si deve fornire a 1 kg di acqua per innalzare la sua temperatura di 1 C da 14,5 a 15,5 C

da 14,5 a 15,5 C

L'incremento di T di un corpo che riceve una fissata quantita' di Q, dipende lievemente anche dalla T alla quale lo riceve. Di solito e' trascurabile. Quando l'obiettivo e' la precisione della misura, occorre precisare, in quanto e' una variazione misurabile.

Perche' proprio 14,515,5 ? Storia.

Nelle prime misure storiche, non c'era variazione misurabile: l'incremento di T appariva indipendente dalla T. Quando poi le misure sono migliorate, cio' che era apparso costante si e' mostrato variabile. A questo punto si e' definito 1 caloria come un valore medio su un arco di temperature

1 caloria
1/100 quantita' di calore che si deve fornire a 1 g di acqua per innalzare la sua temperatura da 0 a 100 C

ma per non stare a far la media, si e' scelto l'intervallo di T per cui l'incremento di T e' esattamente 1C, e cio' avviene esattamente tra  14,5 e 15,5 C: