^^Direzione delle linee curve; cambiamenti di direzione.

Margherita se facciamo il movimento a pezzetti corti ...

 

[: per preparare i bambini all'idea di direzione, coi b di 1 elementare ha funzionato benissimo, ho detto:]

  • le forbici hanno la direzione sempre diritta
  • quindi le forbici tagliano diritto
  • quindi le forbici tagliano lungo una direzione.

 

Quando loro dovevano tagliare i "rotondi", i b si esprimono cosi', per fare rotondo bene dovevano fare i dritti molto corti.
Perche', adesso ce lo diciamo da adulti, se fai i dritti lunghi viene fuori un poligono e non un cerchio. Allora io a livello gruppo, tipo giochino, suggerivo: devi fare i dritti molto corti; i b si erano abituati in questo sforzo di co-ordinamento mano-occhio.

Poi gli avevo fatto fare un'altra esperienza: da noi c'erano le aiuole coi bordi fatti da blocchi di cemento lunghi e diritti circa 1 metro; pero' se tu lo vedi come insieme ti da' il senso del rotondo, io pero' glielo avevo fatto notare che erano tanti dritti che pero' ci davano il senso del rotondo e siamo arrivati a ragionare che se i dritti fossero stati piu' corti avrebbero fatto un rotondo migliore.

Poi avevamo fatto, ovviamente alle elementari dovevo prepararli anche ad un altro tipo di cose, su un foglio abbiamo fatto tutta una punteggiatura lungo una curva prima piu' distanziata, e poi piu' ravvicinata e poi ancor piu' ravvicinata e dovevano unire con trattini dritti. Anche li' veniva fuori una linea spezzata, era comunque sempre spezzata, pero' si avvicinava sempre di piu' al curvo.

Facendo una serie di queste cose, quando siamo stati in quarta se lo ricordavano ancora molto bene.
Per cui in un lavoro piu' impegnativo che riguardava il movimento del sole, ho chiesto se il sole cambiava o no direzione e come motivavano questa risposta. Ragionandoci sopra ho detto: vi ricordate i tondi tagliati con la forbice? Si sono ricordati del giochino di 3 anni prima ed e' venuto fuori il ragionamento: ah, ma allora, 

se il dritto fosse cosi' piccolo, cosi' piccolo, cosi' piccolo che fosse un semplice punto, allora vuol dire che la direzione si cambia in ogni punto.

In fondo e' il concetto del fisico, ma se lo spieghiamo cosi' con le parole ... in fondo una cosa cosi' astratta che i ragazzini delle medie manco lo capiscono. I ragazzini quando studiano geometria studiano discorsi di infiniti, pero' cosa ci capiscono? Le abbiamo vissute tutti sulla pelle queste cose. Le impariamo a memoria, ma non e' che diamo un significato di collegamento col reale. Mentre lo sforzo che dobbiamo fare e' proprio di predisporli a questo. Naturalmente non e' che ci siano arrivati tutti, pero' quelli svegli si, e poi di fatto diventa coinvolgente il discorso. Allora quando fa la curva, quando fa l'arco, il sole cambia direzione a ogni istante perche' cambia a ogni punto del suo percorso. Il che corrisponde alla lettura scientifica.

Links

  1. ix Margherita.
  2. Dritto e curvo, 23D.
  3. esOf: Tanti piccoli poco fanno un tanto.

 

Guida ins

Titolo alter

DIREZION-E/I d LINEE CURVE. CAMBIAMENTI d DIREZIONE