^^Non confondere il modello con la realtÓ.

Il modello non e' la realta'

l'abitudine al modello ci fa dimenticare che
e' un modello, e lo prendiamo per realta'
.

 

Detto in astratto sembra ovvio, ma poi nel quotidiano non e' cosi':

l'abitudine al modello ci fa dimenticare che
e' un modello, e lo prendiamo per realta'
.

 

Esempi.

Si dice: "La forza fatta dalla molla dipende dalla posizione", pero' se fosse cosi' 100%, cioe' fosse realmente cosi' e non un modello, l'oscillazione della molla non cesserebbe mai. Come se nell'oscillazione del pendolo, il pendolo risalisse all'altro estremo dell'oscillazione alla stessa altezza; se fosse cosi' non si fermerebbe mai. Sembra cosi' ai nostri sensi-misura. O e' cosi' nel modello ideale.


Questa non
e' una moneta

Si dice: "2 corpi uguali, messi assieme fanno un peso doppio", pero' questo e' vero se il campo gravitazionale e' lo stesso, se li appendo uno sotto l'altro ... quello sotto pesa meno, non e' misurabile, ma lo so. Cosi' come so che se metto una moneta in un bicchiere d'acqua questa si alza, e lo fa anche nella vasca da bagno, anche se non e' piu' percettibile.

Idolatria: non confondiamo Dio con la statua, creando cosi' gli idoli. La religione maomettana non ammette icone proprio per non incorrere in questo pericolo.

3 non e' il numero 3, poiche':

Le carte da gioco: il dieci di fiori lo posso fare scrivendolo su una carta bianca, oppure con le carte internazionali o con le napoletane. La funzione e' qualcosa di piu' delle sue rappresentazioni.

Esempi nel librosito

  1. Contenitore aperto o chiuso.
  2. La corrispondenza di variabili e le sue rappresentazioni.
  3. Spostamento di un punto: modello.
  4. Organ-izz-are/azioni; rappresentazioni. Disporre.
  5. Forze concentrate / distribuite e' un modello della realta', non e' la realta'.
  6. Numeri; rappresentazione.
  7. Punto. Rappresentazione. Simboli per evidenziare i punti.
  8. Sotto/sovra estensione semantica.

Attenzione! la stessa parola viene usata per indicare l'ente del modello e il reale.

Es: molla, sia per la molla-reale, che per la molla-ideale.

Dobbiamo avere un'attenzione costante a questo fatto linguistico che influenza il pensiero. Quando si parla costantemente nel modello si rischia di scambiarlo per la realta'. Ho cio' che ho voluto mostrare cogli esempi precedenti.

Altre enunciazioni. Non confondere:

Altri enunciati

Lo stesso argomento visto dal versante:

Links

Monete euro.

 

Talks

Titolo