^^Teorema dell'energia cinetica di un punto materiale F*s=(1/2)*m*v^2, L=∆EC.

++  +    +      +        +          +            +              +                +
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
01  4    9     16       25         36           49             64               81

 

1)  s = v/a    MAKv0=0 e' una formula cinematica pura
2)  a=F/M a=k e' l'effetto di F=k (l'accelerazione costante e' l'effetto di una forza costante).
3)  s=Mv/F Sostituendo nella formula cinematica (1), il calcolo dinamico dell'accelerazione (2)
1  
4)  Fs=
Mv2
2  
 

che viene scritto cosi' poiche' e' interpretabile energeticamente

  

1    
L=Fs     Ec=
Mv2        L=Ec  
2    
lavoro subito dal punto materiale
il lavoro della forza risultante delle forze subite dal punto materiale
 Ec= Mv
energia cinetica del punto materiale

il lavoro subito dal punto materiale, accelerato a partire da velocita' 0, e' uguale all'energia cinetica del punto materiale.

 

Questo risultato viene poi generalizzato ad una situazione qualsiasi. Il primo passo e' di spezzare il moto in 2 fasi consecutive, in cui la prima fase ha lo scopo di avere una condizione iniziale di velocita' voluta, invece che partire da fermo; scrivendo il bilancio per la seconda fase si ottiene:

 

1    
Fs= ∆ 
Mv2    cioe'  L= ∆EC
2    

 

Confrontando i 2 casi:

f*s da' tutta l'energia cinetica partendo da zero (v=0), altrimenti da' l'incremento di en cinetica.

 

Teorema dell'energia cinetica

∆EC = L      dEC = dL

l'incremento di energia cinetica e' uguale al lavoro della risultante delle forze.

Riflessione: la definizione di energia cinetica e' tale proprio perche' il lavoro e' uguale ad essa.

 

Links

Linea logica: "Trasformazioni di energia, conservazione e degradazione".

Guida ins

Intro al teo en cinetica

L'idea che esiste l'en cinetica e le altre forme di energia meccanica, e' un presupposto per capire il senso del teo en cinetica.

Il teo en cin ha come scopo di riesprimere questo valore nei termini delle grandezze del corpo massa e velocita'. Il teo dell'en cinetica e' la scoperta-determinazione della formula che esprime l'energia cinetica nei termini di massa e velocita' invece che in termini di forza e spostamento che ne sono la causa.

 

 

 

Molti sono i modi di arrivare a Fs=Mv

f*s= ???  e' intuitivo che si debba ottenere un risultato in funzione della velocita', o al piu' delle grandezze cinematiche, sostituendo le variabili. Cosa sostituire?

 

 

Dida

Altri danno un'altra interpretazione del teo: definiscono a priori EC=(1/2)*m*v^2 e poi deducono L=∆EC. Ma a questi domando: come si sono inventati questo valore? Lo si definisce cosi' perche' poi gia' sanno il risultato che ottengono poi. Impeccabile da un punto di vista puramente logico, ma deficiente da un punto di vista cognitivo.

 

1  
EC=
*m*v2
2  
m, v massa e velocita' del punto materiale

Forza, impulso di una forza, lavoro di una forza.

 

Talk

c: MAK fino a 100 e' fuori misura per la larghezza della pagina

++  +    +      +        +          +            +              +                +                  +
+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
01  4    9     16       25         36           49             64               81                100

 

Modi di scrivere

1  
F*s=
*m*v2
2  

 

Fs=Mv