^^Forze allineate.

Forze allineate (def) stanno sulla stessa retta. 

Si distinguono poi 2 casi:

Implicito nella def: sono forze applicate.

E' dicitura per le per le forze-vettori applicati, se riferita a forze-vettori liberi si puo' intendere come "forze di ugual direzione".

Forze parallele = Forze di ugual direzione 

Si distinguono poi 2 casi:

c: ho messo entrambe come definizione poiche' un modo di concepire la loro relazione e' la semplice sinonimia, poiche' non sono 2 concetti diversi, ma solo nomi e piu' ampiamente linguaggi per lo stesso concetto.

Teo: parallelo vs allineato

Le forze allineate sono parallele, ma non il viceversa.

Terminologia associata per i segmenti. Segmenti paralleli, segmenti allineati.

 

Livello universita'

Forze colineari = Forze parallele = Forze di ugual direzione 
c: "colineari" mi sembra una pesantezza introdurlo a livello medio.

Vettori colineari = differiscono per uno scalare.
c: "differiscono" qui si riferisce non al "-" (segno meno), bensi' alla moltiplicazione di uno scalare per un vettore.

 

Domande

cc>>>

Versione cc 12nov2005

222 Forze allineate (=def) Forze applicate che stanno sulla stessa retta. 3 5
2 forze possono essere opposte e non allineate. 2

Da abbandonare?
Poiche' e' una definizione particolare, che vale o per le forze libere, o per le forze applicate allo stesso punto.

Forze allineate; definizione.

Forze allineate (def) direzioni uguali. Per maggiore chiarezza: versi sia uguali che opposti.
c: Ho aggiunto il chiarimento siccome c'e' una confusione di termini a causa del contrasto tra l'uso specialistico e l'uso comune di "direzione".

Forze allineate (def) uguale direzione, anche se hanno i versi opposti
Restituisce:
Giacich: forze allineate (def) uguale direzione, ma versi opposti
c: le persone "veloci" guardano poco le congiunzioni-articolazioni delle frasi; in effetti certe volte anche nel testo proposto sono un po' confuse, non e' facile essere chiari con le congiunzioni. Che fare?
- fare frasi a punti, per andare loro incontro
- farli esercitare alla comprensione delle congiunzioni?
c_2003: e' da migliorare.

Forze allineate (def) direzioni uguali, versi sia uguali che opposti.
Forze allineate (def) direzione uguale, verso sia uguale che opposto.
cc_2004: Forze allineate (def) uguale direzione (potendo avere versi sia uguali che opposti)







Vecchia versione abbandonata

Forze allineate (def) stessa direzione.

Si distinguono poi 2 casi:
- forze allineate concordi: quando hanno lo stesso verso
- forze allineate discordi: quando hanno versi opposti

Forse conviene abbandonare questa dicitura per le forze-vettori liberi e riservarla per le forze-vettori applicati.
Sorge allora il problema di come indicarli.
In matematica degli spazi vettoriali credo che si usi "colineari", pero' mi sembra una pesantezza introdurlo a livello medio.
Penso che la soluzione migliore sia dirlo in chiaro: forze di ugual direzione.

Didattica; lingua

6ago2005 Non so se riservare il termine "forze allineate" alle sole forze applicate, o anche alle forze libere.
Finora ho usato "allineate" per le forze libere, o forse l'ho lasciato al  buonsenso, non esattamente definito, da adattare al caso.
Pero' ora mi rendo conto che "allineato" preso alla lettera nel caso dei vettori applicati, per una questione di linearita' del linguaggiio, deve essere inteso "sulla stessa linea-retta", quindi con significato diverso da "uguale direzione".

Mi rendo conto, ma gia' lo sapevo, solo che l'ho lasciato in sospeso, a maturare, bisogna affrontare come trattare la distinzione:
- forza-vettore libero
- forza-vettore applicato.
Come-quando-se distinguere vettore libero/applicato.

Forza libera-applicata.

Didattica: diverse versioni della definizione

Forze allineate (def) direzioni uguali. Per maggiore chiarezza: versi sia uguali che opposti.

c: Ho aggiunto il chiarimento siccome c'e' una confusione di termini a causa del contrasto tra l'uso specialistico e l'uso comune.

Versione piu' pignola:
Forze allineate (def) Intensita' qualsiasi, direzioni uguali, versi qualsiasi.
c: e' impeccabile poiche' coerente con la definizione di vettore (=intensita' + direzione +verso), per cui riprende nell'ordine le grandezze che vanno a comporre-definire il vettore, e confronta nell'ordine ognuno dei componenti.
Pero' mi sembra un po' pesante, poiche' non punta subito all'essenza, quindi ho preferito l'altra che punta subito all'essenza e fa un chiarimento in seconda battuta.